logo
header
header
  • Home
  • News
  • Entusiasmo tra i sentieri del Cammino per i giornalisti specializzati in turismo

Entusiasmo tra i sentieri del Cammino per i giornalisti specializzati in turismo

Sono rimasti estasiati ed anche stupefatti per la bontà del Cammino di Francesco i venticinque giornalisti specializzati in turismo, che questa volta hanno toccato in prima persona un itinerario ricco di fede, storia, cultura e all'insegna della gastronomia tipica della cucina Sabina.

Entusiasmo tra i sentieri del Cammino per i giornalisti specializzati in turismo

Sono rimasti estasiati ed anche stupefatti per la bontà del Cammino di Francesco i venticinque giornalisti specializzati in turismo, che questa volta hanno toccato in prima persona un itinerario ricco di fede, storia, cultura e all'insegna della gastronomia tipica della cucina Sabina.

Bilancio nettamente positivo per la tre giorni messa in campo dall'Azienda di promozione turistica, con l'obiettivo (ben riuscito) di promuovere ulteriormente sui mercati nazionali una risorsa che ha già dato ampi frutti in termini di presenze negli alberghi, bed and brekfast e nella ristorazione. Il Commissario dell'Apt, Tersilio Leggio ed il direttore Carla Franceschini si sono fatto carico di accompagnare gli ospiti sulle orme di Francesco, con un giro che ha toccato i santuari francescani di Greccio, Fonte Colombo, la Foresta e Poggio Bustone, oltre ad una visita nella Villa romana del senatore Quinto Assio, nella riserva naturale di Ripa Sottile e alle sorgenti di Santa Susanna, oltre ad ammirare i sotterranei dell’antico viadotto romano, a Rieti.

Commenta Isa Grassano, giornalista e organizzatrice di lungo corso presente all'educational dell'Apt: "Con tutta sincerità non mi era mai capitato di ascoltare commenti positivi da parte della stampa specializzata che su certi temi è abbastanza esigente. Ovviamente il merito, Apt a parte, è della bontà del Cammino di Francesco che in tutta Italia ha colto nel segno per la bontà dei contenuti di fede in un ambiente incontaminato e nel segno dell'ospitalità della gente".

A far gli onori di casa è stato il presidente della Provincia, Fabio Melilli, da sempre sostenitore della politica turistica dei Cammini di Fede e che di recente ha dato il là anche alla via Francigena da Rieti a Roma. "In una fase di crisi industriale per il Reatino - afferma Melilli - il turismo e, in particolare, quello collegato agli itinerari religiosi e di fede sono sicuramente l'antidoto per creare risorse economiche e posti di lavoro. Del resto l'impennata delle richieste e della successiva apertura di strutture pararicettive (b&b, case vacanze e affittacamere) confermano la bontà dell'iniziativa dei Cammini di Fede in tutta il territorio provinciale. Di qui il nostro sostegno economico che, unitamente all'offerta di primo piano e alle azioni mirate di marketing, hanno permesso di far breccia su un mercato esigente. Questo è anche il Cammino di Francesco". Nel corso dell'educational tour è stato girato un filmato nei luoghi del Cammino, che è possibile visionare qui sotto.

Progetto co-finanziato, ai sensi della legge 135/2001 art. 5 – comma 5, dalla Presidenza del consiglio dei Ministri Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo.