logo
header
header
  • Home
  • News
  • Cammino di francesco: i numeri del 2007

Cammino di francesco: i numeri del 2007

Per le presenze estere il primato spetta alla Germania, per l’Italia al Lazio
Il Cammino di Francesco è meta di pellegrinaggio di molti cattolici praticanti ma può essere anche  un’interessantissima destinazione per le proprie vacanze. Un affascinante itinerario da percorrere a piedi, in bicicletta, a cavallo, per gli amanti della natura e dello sport. Un percorso che aiuta anche a scoprire gli aspetti culturali e artistici legati al territorio.

Dati alla mano, l’Azienda di Promozione Turistica di Rieti rivela che lo scorso anno (2007) sono state 16.960 le presenze di stranieri (non solo fedeli) lungo il Cammino di Francesco, attuando forme miste di turismo “cultural-religioso”, “naturalistico e storico”.
La Germania è in testa con 3.546 persone; segue la Svezia con 1.540; gli Stati Uniti d’America con 1.490. Ancora Regno Unito con 1.348 presenze e la Francia con 1.199.
Una buona posizione è occupata anche dall’Austria con 745 camminatori e dai Paesi Bassi con 604. Si assestano sulle 300 unità: Svizzera, Belgio e Portogallo.
E c’è chi è arrivato persino dalla lontana Australia: 127 turisti. Numeri più ridotti ma da non trascurare sono anche quelli di Israele con 58 presenze, Sud Africa con 57 e Cina con 49.

In Italia il primato spetta ai pellegrini del Lazio: 25.784, seguiti dalla Calabria con 6.396 e dalla Liguria con 5.289. Interesse anche da parte dei Siciliani e dei Campani: sono oltre 3000 quelli che hanno raggiunto la Valle Reatina.
La maglia nera va, invece, all’Umbria con soli 42 visitatori, forse perchè legati ai luoghi natii di San Francesco.

Sono pellegrini, uomini e donne, di qualsiasi fascia d’età, molti giovani, anche coppie. Gruppi organizzati ma anche camminatori solitari.

Sul sito www.camminodifrancesco.it , nella sezione “Registro degli attestati” si possono leggere i racconti di molti di loro. Poche righe per descrivere le loro emozioni e sensazioni dopo aver fatto il Cammino di Francesco. E c’è anche un forum per scambiare opinioni, dare e ricevere consigli e per richieste di informazioni.

Infine va ricordato che è possibile richiedere il Passaporto, un documento ufficiale che accompagna i pellegrini lungo i sentieri del Cammino. Il passaporto si ritira presso uno dei quattro santuari francescani (Greccio, Poggio Bustone, La Foresta e Fontecolombo) e va fatto timbrare nelle varie tappe del Cammino di Francesco.
Al termine del pellegrinaggio - e solo se effettuato in non meno di due giorni – si può richiedere l'Attestato del Pellegrino direttamente all'Ufficio del Cammino di Francesco a Rieti (Apt in via Cintia) o si può spedire la fotocopia del Passaporto all’Apt.
In pochi giorni è possibile ricevere direttamente a casa propria l'attestato che attesta il pellegrinaggio lungo i sentieri del Cammino di Francesco.

Progetto co-finanziato, ai sensi della legge 135/2001 art. 5 – comma 5, dalla Presidenza del consiglio dei Ministri Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo.